Ci sono stati del nostro essere in cui i nostri confini si fanno così labili che possono essere facilmente attraversati. Per alcuni momenti siamo ciò che vediamo e sentiamo. È una condizione di fragilità estrema, in cui siamo esposti a un rischio enorme. Con il tempo, attraverso la scrittura, mi è stata donata la possibilità di invertire la direzione e il senso di questo ampio potenziale autodistruttivo attorno a cui gravitavo: è così che mi sono ritrovata nel "poiein", nella possibilità di creare, di cambiare qualcosa attraverso di me.

Franca Mancinelli

Un frammento dal libro "POETI e PROSATORI alla CORTE dell'ES" a cura di Giancarlo Stoccoro .
Una nuova, preziosa pubblicazione AnimaMundi Edizioni. Un'antologia che raccoglie materiale edito e inedito da parte di alcuni tra i più importanti poeti italiani contemporanei tra cui:

Franco Loi, Milo De Angelis, Maria Grazia Calandrone, Donatella Bisutti, Franca Mancinelli, Fabio Pusterla, Franco Buffoni, Umberto Piersanti, Laura Liberale, Giovanna Rosadini, Francesca Serragnoli, Miro Silvera, Giovanni Tesio, Alessandro Defilippi.

In apertura del libro una ricca e preziosa intervista di Giancarlo Stoccoro a ognuno degli autori sopra menzionati sul rapporto del poeta con la dimensione dell'ES secondo la concezione dello psicanalista Georg Groddeck. Una appassionata e corale riflessione - indagine sulla dimensione profonda della poesia e sul processo creativo, nelle sue molteplici radici, latitudini e sfumature.


Per ordinarne una copia cliccate su questo link: http://www.suonidalmondo.com/…/p oeti-e-prosatori-alla-cort…/

Progetto grafico: Valentina Sanso

Articolo precedente Sforzarsi senza tregua... da Autoritratto al radiotare di Christian Bobin